Maltempo nella Penisola, ma mite, seguirà un periodo freddo. Nevicate frequenti su Alpi. Ventoso

EVOLUZIONE 7 GIORNI: PREVISIONI METEO SINO AL 14 GENNAIO 2016

I prossimi 7 giorni saranno caratterizzati da due fasi: la prima mite, che si concluderà nel fine settimana, vedrà un flusso d’aria di origine dal medio Atlantico che entrerà nel Mediterraneo con correnti sud occidentali. Queste alimenteranno una serie di fronti moderati perturbati, il più intenso giungerà nel fine settimana e causerà un calo della temperatura.

La seconda fase si vedrà nei primi giorni della prossima settimana, quando inizierà ad affluire aria oceanica più fredda, ed i Centri di Bassa Pressione interesseranno in modo più diretto l’Italia.
Si avvierà una fase che vedrà un raffreddamento associato a condizioni meteo frequentemente perturbate. Saranno parzialmente potrete dalle Alpi le regioni padane dalle Alpi, ed in minor misura le adriatiche dall’Appennino.

COSA ATTENDERCI NELLE NOSTRE ZONE
Sino a domenica 10 Gennaio avremo un generale aumento della temperatura, con un sensibile incremento dello Zero Termico e quindi anche della quota neve.

In genere i flussi di aria mite associati a depressioni, sono caratterizzati da nuvolosità irregolare, con precipitazioni più intense nelle zone esposte ai venti da ovest sud ovest. Risultano sottovento le regioni ioniche e adriatiche, oltre che la Sardegna orientale.

Venerdì 8 Gennaio, si avrà il picco di mitezza, il tempo sarà variabile, con deboli piovaschi che saranno più probabili sulle regioni tirreniche e la Sardegna occidentale. Il tempo sarà ventoso. Si avranno nevicate sulle Alpi, in genere oltre i 1500/1800 metri.

Sabato 9 Gennaio, il tempo peggiorerà in tutto il Nord, è attesa neve sulle Alpi a quote attorno ai 1500 metri. Pioggia è attesa in Val Padana ed in Liguria. Il tempo sulla Penisola e le Isole Maggiori sarà variabile con clima mite e tendenza a piovaschi passeggeri. Il vento decisamente sostenuto, anche forte di Libeccio. In Val Padana, la ventilazione sarà sempre debole.

Domenica 10 Gennaio è attesa una marcata instabilità su tutta Italia con parziale miglioramento sul Nord Ovest. Ancora neve si avrà sulle Alpi sino a 1000 metri. Maltempo diffuso sarà possibile in giornata sulle regioni tirreniche. Si avranno piovaschi sui settori orientali italiani (Adriatico, Ionio, Sardegna orientale).
Il vento decisamente sostenuto.

Lunedì 11 Gennaio avremo un abbassamento generale della temperatura con condizioni di possibile diffuso maltempo su tutta Italia. Neve sulle Alpi e stavolta anche in Appennino e cime della Sardegna. Meteo sarà ventoso.

Evoluzione da confermare per 12, 13 e 14 Gennaio avremo una spiccata variabilità in tutta la Penisola per l’ingresso di una perturbazione che sarà seguita da aria fredda.
Nel periodo potrebbe transitare una perturbazione al giorno, e soprattutto si potrebbe avere un ulteriore calo termico, specie al Nord Italia, dove potrebbe tornare la neve in pianura. Avremo venti sostenuti nella Penisola e i crinali alpini.

PREVISIONI METEO LUNGO TERMINE, IN BREVE
Le proiezioni indicano un trend verso il freddo intenso, anche di forte entità sul Nord Italia. Per altro, si avrebbero anche Basse Pressioni e perturbazioni che causerebbero nevicate.

Tale previsione, essendo una proiezione a lungo termine, resta comunque da confermare e vedrà un approfondimento speciale nella rubrica “meteo lungo termine” in uscita stamattina.