Tanto maltempo pioggia e neve sui monti. Più freddo dopo metà febbraio

EVOLUZIONE METEO 12-19 FEBBRAIO
Il robusto cambiamento meteo che sta coinvolgendo l’Europa sta avendo le prime ripercussioni anche in Italia. Il transito di una prima perturbazione ha causato precipitazioni sparse, più intense al Nord e lungo il versante Adriatico. E’ piovuto ed è caduta la neve, anche a bassa quota. Sono apparsi anche dei temporali, decisamente insoliti per il periodo.

La situazione evolverà verso condizioni di maltempo più marcate nel weekend di carnevale e dovrebbero proseguire per gran parte della prossima settimana. Confermiamo il passaggio di nuove perturbazioni, a tratti accompagnate da aria relativamente fredda proveniente dal nord Atlantico. Nelle pause che si realizzeranno uscirà il sole e le temperature saliranno rapidamente.

Dopo metà mese potrebbe realizzarsi un quadro più consono all’inverno, con crescenti apporti di freddo in scivolamento da nordovest verso sudest. Potrebbero risentirne maggiormente le regioni orientali, quindi le Adriatiche e in parte anche il Sud. Continuerà a piovere e cadrà tanta neve sulle nostre montagne.

IN ITALIA
Le prossime 24-36 ore proporranno un temporaneo miglioramento, peraltro senza escludere qualche residua precipitazione al Sud Italia. Qui insisteranno venti settentrionali, ma a cavallo tra sabato e domenica verranno scalzati da più miti venti di Libeccio. Le temperature riprenderanno ad aumentare.

Ma come detto si tratterà di una tregua, difatti un’altra vivace perturbazione apporterà i suoi effetti a partire da sabato e potrebbero protrarsi sino al martedì grasso. Pioverà, nevicherà su Alpi e Appennino localmente a quote interessanti, soffierà il vento e diminuiranno di nuovo le temperature.

Seguirà un nuovo miglioramento prima di metà mese, ma dovrebbe precedere l’ennesima ondata di maltempo a carico delle regioni settentrionali prima, poi del Centro e del Sud. Come detto, potrebbero crescere gli apporti di freddo dal nord Europa, coinvolgendo maggiormente i versanti orientali della nostra Penisola.

ULTERIORI TENDENZE
L’ultima decade di febbraio sembra sia destinata a proseguire sulla falsa riga delle settimane precedenti, ma la tendenza potrebbe rivolgersi verso condizioni di maltempo più incisive e persistenti. Anche l’aria fredda, lo ripetiamo, potrebbe avere maggiore facilità nell’ingresso sul Mediterraneo.

Rammentiamo che la previsione meteo a lungo termine traccia una linea di tendenza atmosferica che sarà da confermare più avanti con le previsioni a 7 giorni.