Inverno, la sventura di vivere in Italia da bambini

Pubblichiamo ben volentieri questo grafico realizzato Save the Children, in Atlante dell’infanzia a rischio 2016.

Noi non ci occupiamo di politica, ma di narrare il tempo, di scrivere anche come si vive l’evoluzione meteo in Italia.

Il grafico sottolinea che in Italia, quasi la metà delle case dove abita un bambino non sono sufficientemente riscaldate.

Il picco massimo italiano fu raggiunto nel 2012, mentre nel 2016 è stato del 39%.

La mappa illustra che solo i Paesi più poveri in Europa sono ai livelli italiani.

Il grafico rappresenta informazioni che stupiscono, ma che sottolineano probabilmente varie cause.

Da una parte c’è forse la povertà, dall’altra anche l’abitudine, e va rammentato, che specie nel Centro Sud vi era l’abitudine di non adottare nelle abitazioni impianti di riscaldamento per tutta la casa.

Il dato complessivo che emerge è comunque raccapricciante, e ci auguriamo che venga presto la mitezza della Primavera a scaldare le case.